Tag

Ho conosciuto Giancarlo Scrofani, aka Janka Creator, alcuni anni fa durante un evento, grazie ad un amico comune. Sapete quando vi presentano qualcuno e pensate a qualcosa di già visto ed invece rimanete piacevolmente sorpresi?

Così, quando qualche settimana fa Susanna Maffini, il cuore e la mente creativa della galleria d’arte Creativity Oggetti di Torino, mi ha annunciato di aver pensato ad un evento per San Valentino e dintorni un po’ fuori dagli schemi e di aver invitato anche Giancarlo tra gli altri ad esporre, ho subito chiesto se una mia intervista fosse cosa gradita.

Janka Creator è un personaggio molto amato e seguito dal suo pubblico. Lo avrete sicuramente visto in trasmissioni del circuito Rai (è uno degli ospiti ricorrenti di Detto Fatto su RAI2), ma la sua storia inizia una ventina di anni fa nel mondo del fashion dove ha collaborato come direttore artistico con importanti case di moda.

Da lì è nata col tempo l’idea di FEMINA, una bambola completamente snodata, che può essere personalizzata fin nei minimi dettagli e che rappresenta una donna libera di esprimersi senza pregiudizi.

Questo genere di bambole da collezione si chiama BJD (Ball Jointed Doll) ed è molto amato sia in Italia che all’estero, soprattutto sul mercato giapponese ed in Russia, dove per motivi storici le fashion doll come Barbie non sono mai arrivate se non con molti anni di ritardo.

Nel 2015 Giancarlo ha creato DIVAS, una collezione di 5 bambole ispirate alle dive degli anni ’40 e ’50 che ha avuto un notevole successo di pubblico.

In realtà non si tratta di bambole in senso tecnico, ma di veri e propri lavori artistici, che possono diventare anche strumenti di comunicazione o di identificazione.

Tra quelle realizzate Giancarlo ci sono anche le bambole con le sembianze delle star più amate, prima fra tutte Madonna, ma anche Marilyn Monroe e Liz Taylor per citarne alcune , o quelle ispirate al mondo della moda, come ad esempio a Dolce & Gabbana.

Ma come vengono realizzate? Innanzitutto viene creato un prototipo in porcellana che poi viene prodotto a tiratura limitata in resina. Ogni bambola viene poi dipinta, truccata e vengono montati occhi e cappelli su richiesta della cliente o in base alla creatività del designer, ed infine viene vestita.

Giancarlo è indubbiamente un creativo molto particolare e sulla base del successo di queste “creature” ha prodotto una serie di anelli con i volti di bambola, ispirati al mondo del bondage e del fetish.

Sono anelli divertenti, versatili, che possono assumere le sembianze di chi li indossa. Una sorta di “mini me” che ci piace un sacco.

Questi ring ironicamente sexy sono tra quelli proposti nell’ambito di XXX ESPLICIT CONTEST, l’evento ideato nell’ambito della galleria Creativity Oggetti che proseguirà fino a sabato 24 febbraio.

Naturalmente ora c’è un anello che rappresenta una donna in stile pin-up con i capelli rossi alla mia mano. Ma di questa storia vi parlerò da Milano nei prossimi giorni…..

http://www.jankacreator.com

Ph Angelo Barra