Tag

20140603-121801-44281177.jpg

Come preannunciato, sabato 31 maggio scorso ho partecipato con altri relatori, alla rilettura del processo alla Banda Baader-Meinhof tenutasi presso il Palazzo di Giustizia “Bruno Caccia” di Torino.

Introdotti e moderati dall’Avv. Mario Bocassi, abbiamo cercato di interpretare il quadro storico nel quale si sono svolti i fatti e di capire se e in che modo siano stati violati i diritti degli imputati e quali siano state per contro, le esigenze dello Stato.

A me il compito di analizzare il contesto culturale, legato alla Moda e alla Musica di quegli anni. In special modo ho cercato di spiegare quale sia stata, a mio avviso, l’evoluzione del personaggio della Meinhof dai primi anni ’60 fino alla sua prematura scomparsa avvenuta nel 1976.

20140603-122615-44775424.jpg

Il quadro generale del contesto storico è stato analizzato minuziosamente dal Prof. Pier Francesco Quaglieni, che ha parlato ampiamente degli eventi svoltisi in Germania in quegli anni e di quali altre circostanze li avessero preceduti.

20140603-123200-45120403.jpg

20140603-123200-45120121.jpg

Il mio intervento, invece, era incentrato sulla figura della Meinhof e sulle tendenze della Moda di quegli anni, dalla rivoluzionaria sahariana firmata Yves Saint Laurent indossata dalla modella Veruschka, alla moda futurista di Courreges, fino all’introduzione della musica nel corso delle sfilate da parte di Paco Rabanne e ai suoi abiti in maglia metallica, che tanto scalpore fecero indossati da Jane Fonda nel film commedia di fantascienza Barbarella, adattamento di un noto fumetto dell’epoca da parte del regista francese Roger Vadim.
La Meinhof ha attraversato in meno di un decennio 3 periodi della sua vita scanditi anche dal suo aspetto esteriore, dal suo rapporto con la famiglia e con il proprio corpo.
Sono stati gli anni del femminismo, dell’indipendenza economica e sessuale delle donne, sono stati anni rivoluzionari, ma per lei distruttivi.
L’intervento era basato su una presentazione redatta su base fotografica, con degli ashtag che sottolineavano gli elementi caratterizzanti ciascuna slide.

20140603-124205-45725330.jpg

20140603-124205-45725613.jpg

Il mio intervento si è concluso con una immancabile citazione dell’opera innovatrice e geniale della stilista britannica Vivienne Westwood, ispiratrice dello stile punk, moglie di Malcom Mc Laren, manager dei Sex Pistols, che in quegli anni sconvolsero il modo di vestire dei loro fans con abiti in pelle di ispirazione fetish, borchie, magliette strappate e l’utilizzo di spille da balia.
Una rivoluzione non soltanto estetica, ma anche culturale, con alla base una precisa denuncia nei confronti della monarchia inglese.

20140603-125147-46307978.jpg

Parte fondamentale dell’incontro hanno avuto il Dott. Marcello Maddalena, Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d’Appelo di Torino, in questa sede chiamato a difendere la posizione dello Stato, e l’Avv. Antonio Foti, nella veste del difensore degli imputati del processo ai membri della RAF, ma direi nel ruolo ideale di difensore dei diritti violati degli imputati.
È stato un confronto importante quello tra i 2 giuristi, perché entrambi hanno saputo, con grande dialettica, sostenere le proprie posizioni, l’uno ben difendendo la posizione dello Stato e l’altro portando all’attenzione del pubblico le strane circostanze che portarono in anni diversi alla morte degli imputati all’interno delle mura carcerarie, dopo una detenzione in isolamento e un numero impressionante di udienze.

20140603-130225-46945311.jpg

20140603-130225-46945900.jpg

20140603-130225-46945603.jpg

20140603-130226-46946229.jpg

Al termine dell’incontro la gradita sorpresa di qualche foto anche con la mia piccola Gigi, che in silenzio e in braccio a mamam ha assistito in delizioso e ammirato silenzio.

20140603-130553-47153370.jpg
Gigi con l’Avv. Antonio Foti

20140603-130654-47214343.jpg
Con l’Avv. Mario Bocassi

Le immagini che hanno accompagnato la mia relazione sono state realizzate in collaborazione con la giornalista Valentina Tomirotti.

Photo credits ONIRICMEDIA

Noi, con questa bella illustrazione del processo realizzata in esclusiva per noi dall’illustrator Cinzia Ketlin, vi salutiamo.

Alla prossima 👸🐶🐶❤️

Hermy, Gigi & Mom

20140603-131911-47951506.jpg